Menu

#DontEmojiAndDrive

 

 

 

 

 

 

 

Quante cose possono succedere in un secondo?

In un secondo Bolt riesce a fare 12,2 metri
Un falco pellegrino ne fa 91 (revenge of the hawk)
Un’ape batte le ali ben 270 volte (revenge of the bee)
44 fulmini colpiscono la Terra (ecco perché vanno tutti così di fretta)
Warren Buffet guadagna 360 euro
Una persona sulla soglia di povertà guadagna 0,00000129 centesimi
Vengono visti 103.387 video su YouTube
2.393.470 Mail vengono inviate (chissà quante sono spam)
Il più potente e veloce computer del mondo compie 33.860.000.000.000.000 operazioni
Io impallo il mio computer
Potreste ritrovarvi un aquilone gigante sul parabrezza. E non sarebbe bello (oddio i gusti non si discutono eh!).

È proprio sull’ultimo punto di questa riflessione, più o meno condivisa da Ford, che nasce il primo passo della casa americana dall’ovale blu verso la sua campagna di sensibilizzazione, riguardante la sicurezza alla guida e l’uso responsabile dello smartphone.

La prima iniziativa fu quella che in gergo popolar-giovanile definiamo una “figata”: don’t scroll and drive.
Morale della campagna? Basta un secondo di distrazione per vedersi passare tutta la vita davanti.

Poi è toccato al WorldEmojiDay per cui Ford ha pubblicato tre immagini sui suoi canali (un bambino, un anziano e un cane) realizzate con emoticons. Il messaggio che accompagnava il World – wow – Emoji – yeah – Day era “Don’t emoji and drive”, a sottolineare quanto sia inversamente proporzionale il rapporto che c’è tra la tua piccola testolina e il grande rischio che accetti utilizzando il telefono in auto.

Quest’ultima operazione è stata ripetuta anche su diversi quotidiani, ma stavolta i soggetti erano tre (padre e figlio in bicicletta, un anziano – che a quanto pare ci sta sempre bene – e una runner) pure stavolta in emoticons, per dimostrare che anche l’invio di una sola ‘faccina’ mentre si è al volante rappresenta una pericolosa distrazione.
Come dite? Ma è ovvio?! Pensate un attimo ai quattordicenni che messaggiano sul motorino e poi ne riparliamo.

Adesso sappiate, miei cari giuovinciuelli, che la Ford ha escogitato un altro modo molto social yeah friendly wow cool glam style fash… (potrei continuare così per ore) per la Games Week di Milano, in modo da agguantarvi e farvi capire l’importanza dell’attenzione alla guida: durante la fiera tutti potranno farsi scattare una foto per poi vedersi “emojizzati” (e anche questa è una bella figata) sul maxi schermo all’interno dell’area Ford e sui principali canali social. Se vorranno potranno condividere l’immagine fatta di emoticon sui loro profili, con tanto di messaggio “Don’t emoji and drive”. In più troverete un video (fatto sempre in emoji e sempre perché sono più cool underground summer exclusiv…….. ) che mostra le conseguenze di un errato comportamento al volante.

 

Morale? #DontEmojiAndDrive !!!
(si scrive con l’hashtag sempre perché fa new age dancing party wow…)

Ecco il video in Emoji (molto cool)

https://www.youtube.com/watch?v=gFbeq-uc6Ug&feature=youtu.be

Qui il link al sito della campagna Ford (scherzi a parte, nel 2014, su circa 175.000 incidenti, il 20% è stato causato dall’utilizzo di smartphone alla guida)

http://bzle.eu/fordrive-317-au/ROS0C9JEVWWA59S0N6JQ

 

Buzzoole

Condividi con:

Facebook