Menu

Fast & Furious 7 – Go to see it!

Finalmente è uscito.
Finalmente sono andato a vederlo.

Non mi interessa fare la solita recensione da amante dei film (quale sono… ma preferisco definirmi amante di auto) perciò scriverò una semplice riflessione:

La prima domanda che ci siamo posti un po’ tutti è: com’è questo nuovo Fast and Furious?

La saga nasce come un avventura nel mondo del tuning, delle corse clandestine e della malavita, ma capitolo dopo capitolo si concentra su un solo aspetto in particolare: la malavita.
E quindi dalle gare clandestine si passa al commercio di droga, alla mafia, ai furti ecc. ecc. ecc.
Insomma, diventa meno “fast” ma decisamente più “furious” (soprattutto dopo l’ingresso di The Rock).
Il nuovo F&F decide di rimanere su questa linea, con esplosioni, fucili a canne mozze, mercenari, granate, grattacieli stuprati e culi. Quelli non mancano mai.

 

La seconda domanda che ci siamo posti un po’ tutti è: quali macchine avranno scelto?

Un macello. Come ho detto prima però, qui le auto non sono le protagoniste. Qui Vin Diesel (Vincenzo Gasolio in italiano, “Er Nafta” per alcuni miei amici romani) s’incazza.
Gli unici due momenti dove il ruolo “fast” viene sottolineato è proprio grazie a Toretto, che rispolvera l’auto lasciatagli dal padre (sì, quella che impenna… come l’auto di Celentano in “segni particolari bellissimo”), una scena che mi ha ricordato la DB5 in Skyfall, e che per circostanze che non vi sto a raccontare si ritrova a guidare la Lykan Hypersport della W motors.
Si passa da una macchina sporca di grasso ad una con diamanti veri nei gruppi ottici. Ok.

 

La terza, ed ultima, domanda che ci siamo posti TUTTI è: che fine farà Paul Walker?

Paul Walker nasce come protagonista della saga ed arriva nell’ultimo capitolo come braccio destro di Toretto.
Anche in questo film compie l’impossibile (forse mai come in questo film) ed anche in questo film usa auto “d’importazione”.
Nel finale ci si commuove. Oh, se ci si commuove.
Un grande addio, da quel che era il suo secondo mondo.
Per chi ha già visto il film, avete la mia autorizzazione per vedere il video

Aspettando Fast & Furious 8

 

!!!SPOILER!!!

P.s. note e accorgimenti di quel che fondamentalmente è un film passatempo, e che quindi come ogni film passatempo è pieno di dubbi irrisolti e che mai si risolveranno:

1 – Adesso tutta la crew di Toretto conosce benissimo il Kung Fu. Certo.
2 – Entrano nell’appartamento di un principe, rubano e distruggono l’auto più costosa del mondo, spaccano tre grattacieli. Non si sa come scappano da questo bordello.
3 – Perché hanno tutti un garage (anche l’amico di Abu Dhabi) dove si riparano macchinoni assurdi? E soprattutto: ma qualcuno che ripara Panda o Multipla esiste?
4 – Ma veramente pensate sia plausibile che un pezzo di figa di manco 25 anni sia un Hacker capace di rivoluzionare il mondo dello spionaggio???
________________________________________________________

Finally came out.
Finally I went to see him.

I don’t care to do the usual review by movies lover (which I am… but I prefer to call myself a car’s lover) so I will write a simple reflection:

The first question we asked most is: how is this new Fast and Furious?

The saga began as an adventure in the world of tuning, street racing and the underworld, but chapter after chapter will focus on one particular aspect: the underworld.
Therefore you go from the illegal races to drugs trade, mafia, thefts etc. etc. etc.
In short, it becomes less “fast” but definitely more “furious” (especially after the entry of The Rock).
The new F&F decides to stay on this line, with explosions, sawed-off shotguns, mercenaries, grenades, raped skyscrapers and ass. Those never missing.

The second question we asked most is: which cars they have chosen?

A lot. Like I said before though, here the cars aren’t the stars. Here Vin Diesel (Vincenzo Gasolio in Italian, “Er Nafta” for some of my friends in Rome) gets angry.
The only two moments where the role of “fast” is underlined is thanks to Toretto, who dusts off the car left to him by his father (yes, the one that rears up…), a scene that reminded me of the DB5 in Skyfall, and that the for circumstances that I’m not to telling you he will be driving the Lykan Hypersport of W motors.
We move from an oil dirty machine to a one with real diamonds in the headlights. Ok.

 

The third, and final, question we asked most is: what will Paul Walker?

Paul Walker was born as the protagonist of the series and comes in the last chapter as the right arm of Toretto.
Also in this film makes the impossible (probably never as in this film) and also in this film uses “imported” cars.
In the end there is to be moved. So Much.
A big farewell, from that which was his second world.
For those who have already seen the movie, you have my permission to see the video.

Waiting for Fast & Furious 8

 

!!! SPOILER !!!

P.S. notes of what is basically a pastime movie, and therefore like any pastime film is full of unanswered questions that will never be solved:

1 – Now the entire crew of Toretto knows very well the Kung Fu. Of Course.
2 – They entered into the apartment of a prince, stole and destroyed the most expensive car in the world, split three skyscrapers. You’ll never know how They escaped from this mess.
3 – Why everybody have a garage (also a friend of Abu Dhabi) where only supercars are repaired? And above all: someone who repairs Panda or Multipla… exists?
4 – Dear producers… really you thought that is plausible that a fabulous girl of 25 years is an hacker capable to revolutionize the espionage world???

 

“If one day speed kills me, don’t cry because I was smiling”

Condividi con:

Facebook